Tweet no Expo, Fedez chiede a Libero 200mila euro per la “campagna denigratoria”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2015 15:32 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2015 15:32
Tweet no Expo, Fedez chiede a Libero 200mila euro per la "campagna denigratoria"

Fedez (Foto Lapresse)

MILANO –  Fedez inoltra una diffida al quotidiano Libero e chiede 200mila euro di risarcimento per la “campagna denigratoria” condotta, secondo lui, dal quotidiano di Maurizio Belpietro nei suoi confronti.

Il botta e risposta era scoppiato dopo un tweet del rapper, che commentando gli scontri e le devastazioni alla manifestazione No Expo aveva scritto: “La vernice indigna più della mafia” per poi correggersi con un “Mai esaltato la violenza”.

Poi si erano innescati i botta e risposta tra Fedez e alcuni media italiani, in particolare Libero. E adesso Filippo Facci sullo stesso giornale scrive che gli avvocati del rapper hanno inoltrato una diffida (che prelude la causa civile) nei confronti di Libero e del giornalista e conduttore di Virus Nicola Porro, anche lui protagonista di un acceso scambio di opinioni su Twitter.

Fedez ha precisato che i soldi del risarcimento andranno in beneficenza. E ha replicato a Libero: “Accusarmi d’istigazione alla violenza e asserire di volermi dare schiaffi è libertà?”.