Ubriachi, picchiano e rapinano passanti: tre denunciati a Mantova

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 aprile 2018 14:55 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2018 14:55
mantova-ubriachi-aggrediscono-passanti

Insulti, botte e rapina. Notte di paura in centro

MANTOVA – Sera di paura, giovedì scorso, in viale Piave a Mantova. Un gruppo di persone visibilmente ubriache ha terrorizzato i passanti insultandoli, prendendoli a botte e rapinandoli. A mettere fine a quanto accaduto ci hanno pensato gli agenti della polizia, che sono riusciti ad identificare e a denunciare tre uomini. I fatti sono accaduti nelle vicinanze del chiosco bar di viale Piave. La vicenda la racconta La Gazzetta di Mantova: 

“Gli uomini della questura, che si stanno occupando della vicenda per approfondirla maggiormente, ha già denunciato tre uomini di nazionalità georgiana per rapina in concorso e uno di loro per ubriachezza molesta.

Ma andiamo nel dettaglio. Poco dopo le otto di sera la centrale operativa della questura di piazza Sordello riceve una richiesta di intervento da viale Piave: ci sono alcune persone di nazionalità straniera, riferiscono al telefono, visibilmente ubriache e che danno fastidio alla gente.

La pattuglia va in sul posto e gli agenti vengono fermati da un ragazzo: «Stavo camminando qui vicino – racconta il giovane – quando alcuni di questi uomini hanno iniziato ad insultarmi».

Proprio mentre la polizia sta raccogliendo la deposizione, ecco comparire all’orizzonte un uomo visibilmente alterato dai fumi dell’alcol. I poliziotti lo fermano, lo identificano per N.A., 37 anni, georgiano. Questi mostra da subito atteggiamenti di sfida verso gli agenti e così lo portano in questura per contestargli l’ubriachezza molesta.

Ma non è finita qui. Perché quando il 37enne ha già lasciato gli uffici della polizia, in questura si presenta un altro uomo, di nazionalità ghanese, che riferisce di essere stato rapinato.

Dove? In viale Piave. Stava camminando quando cinque ragazzi senza motivo lo hanno fermato colpendolo al volto, e poi, siccome lui aveva preso il telefonino per chiamare il 112, hanno pensato bene di strapparglielo di mano. E qui la situazione di aggrava, perché da ubriachezza molesta si passa a furto con violenza, ovvero a rapina. Parte la caccia i colpevoli, ma è lo stesso rapinato a mettere sulla strada giusta gli agenti fermando in tarda serata, attorno alle 22.30 una pattuglia delle polizia in via Pradella e indicando gli uomini che poco prima lo avevano aggredito. «Sono lì, eccoli». Gli agenti li fermano e li identificano. Con N.A., il 37enne già denunciato in precedenza, ci sono anche D.K., anch’egli37 anni e anche lui georgiano, e il connazionale B.M., di 34 anni.

Accompagnati in questura, verranno denunciati in stato di libertà per rapina in concorso”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other