Uccide la moglie e si spara, la vicina: “Ho trovato Anna in una pozza di sangue sul mio zerbino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2018 20:57 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2018 20:57
DAVIDE-MANGO-MOGLIE

Anna Carusone e Davide Mango

CASERTA – “La figlia di 14enne mi ha chiamato, ma quando sono uscita non c’era più e ho trovato la signora Anna in una pozza di sangue sul mio zerbino”. Questo il drammatico racconto della signora Mirna, vicina di casa di Anna Carusone e Davide Mango, l’uomo che ieri a Bellona, nel Casertano, ha ucciso la moglie, ha ferito cinque persone sparando dal balcone e poi si è tolto la vita poco prima del blitz della polizia.

“Ho visto la signora Anna cadere dalle scale e morire in una pozza di sangue sul mio zerbino – racconta Mirna in collegamento a Pomeriggio 5 -. Sono stata 3 ore da sola in casa, i carabinieri non potevano venire a prendermi perché Davide era armato. Mi hanno portato giù verso le 19, quando l’uomo ha promesso che non mi avrebbe sparato”.

E conclude: “Continuava a ripetere ‘Ho ucciso mio moglie’. Io ero terrorizzata, non sapevo se fosse ancora in casa o fosse sceso in strada”.

GUARDA L’INTERVISTA