Norma Maria Moreira Da Silva uccisa a Roma. Aveva chiesto aiuto, ma fu ignorata dal Comune

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 novembre 2017 17:52 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2017 17:52
norma-uccisa-roma

Norma Maria Moreira Da Silva uccisa a Roma. Aveva chiesto aiuto, ma fu ignorata dal Comune

ROMA – Norma Maria Moreira Da Silva, la donna brasiliana ritrovata uccisa nei giorni scorsi dopo aver subito violenza all’interno del sottopasso in cui si era rifugiata da anni in zona Porta Pia, solo due mesi fa aveva inviato una richiesta pubblica di aiuto rilasciando una intervista a volto scoperto alle telecamere dei cronisti del quotidiano on-line Il Giornale, ma nessuno ha raccolto il suo appello.

Lo racconta Andrea Liburdi di Noi con Salvini, che prosegue: “E’ gravissimo che, nonostante questa persona avesse scelto di mostrarsi e di denunciare esplicitamente anche a mezzo stampa di essere vittima di violenze continue da parte di altri sbandati e senzatetto che si aggirano quotidianamente nei passaggi pedonali adiacenti il sottovia tra Villa Borghese e Castro Pretorio, nessuna istituzione comunale o municipale abbia ritenuto di dover intervenire, lasciando che accadesse il peggio. La sindaca di Roma e la presidente del secondo municipio, entrambe donne, cosa hanno fatto per tutelare questa persona in stato di fragilità e di bisogno? Se dopo la sua denuncia Norma Maria avesse ricevuto l’aiuto che chiedeva disperatamente, molto probabilmente oggi non ci ritroveremmo a piangere la sua morte, l’ennesima tragedia che poteva essere evitata se le istituzioni avessero fatto il loro dovere”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other