Uccise e bruciò due persone ad Artena: arrestato

Pubblicato il 18 Novembre 2011 8:38 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2011 8:50

ROMA – Un cittadino romeno di 30 anni e’stato arrestato dai carabinieri perche’ ritenuto responsabile di un duplice omicidio, avvenuto ad Artena, alle porte di Roma, a fine luglio scorso, quando furono uccisi il titolare di una falegnameria, Bruno Lanna di 53 anni, e un suo amico, Mario Mattozzi di 66.

Le indagini, durate circa cinque mesi, sono state condotte dai militari del Nucleo Investigativo di Frascati e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri.

Il romeno arrestato e’ un ex dipendente di Lanna. L’uomo, che dopo aver commesso il delitto si era nascosto in Romania, e’ giunto ieri sera a Fiumicino, tramite il supporto dell’Interpol. La sera del 29 luglio scorso, i familiari delle due vittime, non vedendoli rincasare diedero l’allarme dando il via alle ricerche.

Solo la mattina seguente, in un uliveto vicino alla falegnameria, furono rinvenuti i due cadaveri completamente carbonizzati, ma con ferite di colpi di ascia sulla testa.

Ulteriori particolari verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra’ alle 10:30 presso la sede del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, in piazza San Lorenzo in Lucina.