Ucraina, feretro Andrea Rocchelli arriva a Ciampino. Camera ardente a Pavia

Pubblicato il 29 Maggio 2014 3:01 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2014 0:13

ROMA – Il feretro di Andrea Rocchelli, il fotoreporter italiano ucciso sabato scorso a Sloviansk, è giunto a Ciampino intorno alle 17 del 28 maggio con un volo organizzato dall’Unità di crisi della Farnesina. Ad attendere l’aereo, su cui viaggiavano anche i famigliari e alcuni colleghi del fotoreporter, anche ministro degli Affari esteri, Federica Mogherini. La salma di Rocchelli è arrivata a Ciampino, ma la camera ardente è stata allestita nell’aula magna del Seminario vescovile di Pavia, dove la salma è stata spostata dopo l’arrivo a Roma.

Don Andrea Migliavacca, rettore del Seminario di Pavia e grande amico del fotoreporter ucciso, ha dichiarato:

“La comunità del Seminario era un punto di riferimento per Andy e per la sua famiglia. Da noi veniva ogni anno per la cena di Natale”.

Rocchelli era molto legato a don Andrea anche per il suo profondo legame con il gruppo scout di Pavia, da lui frequentato da ragazzo. I funerali di Andy Rocchelli verranno celebrati nella chiesa del Seminario di Pavia da don Andrea Migliavacca. La data deve ancora essere fissata.