Udine, accoltellato a morte davanti al centro di accoglienza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2019 19:54 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2019 19:54
Una volante della polizia

Una volante della polizia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – E’ morto il ragazzo di origini albanesi, 18 anni compiuti due mesi fa, accoltellato al fianco nel pomeriggio di lunedì 22 luglio in un’area verde nel quartiere di San Domenico a Udine. Il diciottenne è stato accoltellato da un connazionale a seguito di una lite per futili motivi. Il giovane è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale nonostante i medici abbiano tentato di operarlo per salvargli la vita. L’aggressore, un ragazzo ancora minorenne, ospite in una comunità della zona, è al momento ricoverato in ospedale per una leggera ferita alla spalla procuratagli dalla vittima in un estremo tentativo di difendersi. 

L’aggressore, un minorenne straniero non accompagnato, ospite in una struttura di accoglienza poco distante, 17 anni e mezzo, sarebbe arrivato al parco già armato di un coltello. E’ lì che lo avrebbe utilizzato contro il connazionale nonostante fossero presenti sul posto altre persone, tra cui il fratello gemello della giovane vittima. La Polizia sta ora sentendo le persone che hanno assistito all’episodio. Del fatto è stata avvisata la Procura per i minorenni di Trieste. 

Fonte: Ansa.