Udine, litiga con la moglie e la uccide. Poi chiama i carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 0:18 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 1:04
Udine, litiga con la moglie e la uccide. Poi chiama i carabinieri

Udine, litiga con la moglie e la uccide. Poi chiama i carabinieri

SAN GIOVANNI AL NATISONE (UDINE) – Una lite coniugale come tante, poi sfociata in tragedia: ancora un drammatico caso di femminicidio. Il marito, un albanese di 36 anni, in preda alla furia ha impugnato un coltello e ha ucciso la moglie, sua connazionale di anni 33, al termine di una lite furibonda.

Il dramma si è consumato nella loro abitazione a San Giovanni al Natisone in provincia di Udine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Sarebbe stato lo stesso uxoricida a chiamare le forze dell’ordine per denunciare l’accaduto e costituirsi.

L’uomo è stato arrestato in nottata dai carabinieri, che stanno conducendo le indagini, comandati dal capitano Fabio Pasquariello. La coppia viveva in una villetta tenuta molto bene, insieme con i figli, due minorenni.

I due erano giunti tempo fa a San Giovanni, dove avevano trovato entrambi un posto di lavoro. Non è stato ancora chiarito il movente dell’assassinio. Gli investigatori tenteranno di scoprirlo nel corso della notte interrogando l’uomo, assistito per il momento da un avvocato d’ufficio. Sul posto è giunto anche il pm di turno, Loffredo. L’uomo sarebbe incensurato.