Udine, allarme del Prefetto: “Altri 100mila afghani in arrivo!”: “Alpini sul confine”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 12:55 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 16:19
Udine, proteste profughi contro Cri. Prefetto: "In arrivo altri 100mila afghani"

Udine, proteste profughi contro Cri. Prefetto: “In arrivo altri 100mila afghani”

UDINE – I clandestini hanno inscenato una protesta contro la Croce rossa italiana a Udine, accusandola di trattarli come animali. Il consigliere di Forza Italia, Roberto Novelli, è sceso in piazza per protestare indossando un cartello di solidarietà alla Cri e intanto il prefetto ha annunciato l’arrivo di altri 100mila profughi afghani dalla Serbia.

Paola Treppo sul Gazzettino di Udine ha raccolto il commento di Luca Ciriani, consigliere regionale Fvg di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, che ha condannato l’episodio:

“«Quanto successo ieri a Udine è intollerabile: questi personaggi che protestano, contestano e offendono i volontari della Croce Rossa, insultano il Paese che li salva in mare, li cura, li sfama e li ospita; vanno immediatamente espulsi. La politica buonista del centrosinistra è fallita e non possiamo rimanere ancora immobili. A questo si aggiunga che la nostra frontiera orientale è un colabrodo e che non c’è traccia dei rinforzi di polizia promessi».

Secondo l’allarme lanciato dal Prefetto di Gorizia ci sono 100mila afghani che potrebbero arrivare dalla Serbia. «Impariamo dalla Francia e dall’Inghilterra che difendono i loro territori e schieriamo gli Alpini della Julia sui confini della Slovenia: il Fvg è già diventato la “Lampedusa del Nord” – dice Ciriani – l’avevo già detto i primi di giugno e lo ribadisco con forza anche oggi»”.

E intanto il consigliere Novelli ha protestato in piazza:

“ha contro-protestato in piazzale D’Annunzio, a Udine: come “uomo sandwich” ha chiesto per i cittadini del FriuliVg e per la Cri rispetto da parte di chi viene accolto”.