Udine, Raimondo Iesse si addormenta con la sigaretta accesa e scoppia l’incendio: è morto

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2014 7:47 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2014 2:57
Udine, Raimondo Iesse si addormenta con la sigaretta accesa: muore soffocato

Udine, Raimondo Iesse si addormenta con la sigaretta accesa: muore soffocato

UDINE – Si è addormentato con la sigaretta accesa per poi risvegliarsi in mezzo alle fiamme divampate sul letto. E’ morto così Raimondo Iesse, pensionato udinese di 80 anni, intossicato dal fumo dell’incendio che potrebbe avere lui stesso innescato.

La tragedia si è consumata martedì notte in una palazzina del centro di Udine. Raimondo ha cercato di mettersi in salvo: i vigili del fuoco lo hanno trovato disteso a terra vicino alla porta di una delle due camere da letto.

A dare l’allarme sono stati gli avventori di un bar sotto casa che hanno notato le fiamme dalla strada. All’arrivo dei soccorsi l’uomo era ancora vivo ma aveva gravi difficoltà respiratorio e ustioni alle gambe. Poco dopo è morto, mentre gli operatori del 118 tentavano invano di rianimarlo.

Raimondo, ex restauratore, viveva da solo nell’appartamento: aveva da poco perso la moglie, deceduta a settembre.