Udine, rapina al presidente del Gallipoli: presi gli autori

Pubblicato il 4 Ottobre 2009 10:57 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2009 10:57

poliziaLa polizia di Udine ha individuato i componenti della banda che aveva messo a segno una rapina a mano armata e a volto coperto il 10 settembre scorso nella villa dell’imprenditore Daniele D’Odorico, presidente del Gallipoli Calcio, a Brazzacco di Moruzzo (Udine).

Ad entrare nella villa e a sottrarre valori per circa 200.000 euro, tra orologi, gioielli e contanti sono stati Antonino Vadalà,  35 anni, residente a Udine ma originario di Messina e G.F., originario di Gela (Caltanissetta) e residente nel capoluogo friulano.

Il primo è stato arrestato il secondo denunciato assieme alla sua compagna e al figlio minorenne di quest’ultima. Tutti sono residenti nel capoluogo friulano.

A consentire l’individuazione della banda il fatto che uno dei componenti, che si era recato in un bancomat per ritirare del denaro, era stato inquadrato dalle telecamere dell’istituto di credito.

Nella sua abitazione gli inquirenti hanno trovato parte degli oggetti frutto della rapina. A quel punto il malvivente ha confessato provocando l’arresto del siciliano che già si trovava a Messina per smerciare parte del bottino.