Udine: sevizia moglie dopo consulto con stregone

Pubblicato il 28 Novembre 2011 17:22 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2011 17:23

UDINE – Marito geloso, sottopone la moglie a una notte di sevizie dopo un consulto con uno stregone che l'aveva convinto dell'infedelta' della donna. Ora dovrà rispondere dei reati di lesioni e sequestro di persona davanti ai giudici del tribunale di Udine. Lo ha stabilito oggi il gup Roberto Venditti, rinviando a giudizio l'uomo, di 37 anni, originario della Repubblica centroafricana, residente a Udine, per le violenze a cui ha costretto la moglie di una decina d'anni più giovane, la notte tra il 18 e il 19 marzo 2010.

Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe fatto spogliare la moglie, le avrebbe legato mani e piedi, poi, una volta distesa sul letto avrebbe cominciato a percuoterla sulla schiena e sugli arti con la scopa e con un bastone di legno lungo 30 centimetri. Infine, arroventata sul fuoco la lama di un coltello, le avrebbe causato ustioni ai glutei e alle gambe.