Ufficiale giudiziario arrestato: prendeva mazzette da un imprenditore

Pubblicato il 15 maggio 2009 21:55 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2009 1:22

Un ufficiale giudiziario di sessanta anni è stato arrestato dai carabinieri per concussione all’interno della Corte d’Appello di Firenze. L’uomo aveva appena intascato una mazzetta di 500 euro per rinviare di qualche mese lo sfratto.A denunciarlo era stato un imprenditore edile che aveva ricevuto la richiesta di denaro dell’ufficiale giudiziario.

Secondo quanto denunciato dall’imprenditore i due avevano fissato un incontro nell’ufficio della Corte d’Appello per la consegna dei soldi che erano stati fotocopiati dai carabinieri. All’appuntamento si sono presentati i militari che, subito dopo il passaggio della busta, hanno arrestato l’uomo. Portato in caserma l’ufficiale giudiziario ha avuto un malore.