Ugento (Lecce): manomettono telecamere e danno fuoco all’auto di un vigile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Giugno 2020 9:32 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2020 9:32
Ugento (Lecce): manomettono telecamere e danno fuoco all'auto di un vigile

Ugento (Lecce): manomettono telecamere e danno fuoco all’auto di un vigile (Foto Ansa)

LECCE – Manomettono le telecamere di sorveglianza e danno fuoco all’auto di un vigile urbano. Un incendio doloso che ha completamente distrutto una Skoda Superb vecchia serie di proprietà di Salvatore Di Molfetta, maresciallo della Polizia Locale di Ugento (Lecce).

I carabinieri indagano ma le telecamere del supermercato Lidl sono state manomesse. Lì infatti c’erano gli autori del gesto contro il maresciallo.

Come scrive Attilio Palma per Il Quotidiano di Puglia, il vigile urbano vive nei pressi del supermercato. In genere parcheggia l’auto in quell’area proprio perché sorvegliata dalle telecamere. Le fiamme hanno avvolto l’auto annerendo parte della facciata della struttura Lidl.

Sul posto i vigili del fuoco di Ugento e i carabinieri della locale stazione diretti dal luogotenente Giordano Protopapa che nelle prossime ore passeranno al setaccio le immagini. Una prima evidenza segnalata dai militari: chi ha dato fuoco all’auto, si è preoccupato di spostare la telecamere fissata all’edificio che ospita la Lidl, prima di agire.

Resta ora da capire quale siano stati i motivi che hanno spinto a questo gesto intimidatorio nei confronti del maresciallo Salvatore Di Molfetta.

Al momento rimane solo il gesto studiato a tavolino per intimidire il vigile urbano, magari una vendetta per una multa o un arresto. Saranno le indagini a stabilire i motivi dell’incendio e soprattutto a trovare gli autori. (Fonte Quotidiano di Puglia).