Umbria, villa venduta a prezzo stracciato: ci "abita" un fantasma

Pubblicato il 19 luglio 2011 17:12 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2011 17:12

SPOLETO (PERUGIA), 19 LUG – Finestre che sbattono anche se non c'e' vento, strani rumori: sarebbe abitata da un fantasma una villa dell'Ottocento immersa nel verde, nella campagna spoletina, che, messa in vendita on-line nel sito SoloCase.it, e' stata acquistata nell'arco di un paio di settimane ad un prezzo stracciato: 180 mila euro.

L'acquirente e' una giovane donna, amante degli animali, che vuole realizzare una pensione a 5 stelle per cani e gatti, sfruttando lo spazio verde e il piano terra. ''Qualche tempo fa sul nostro sito – ha riferito SoloCase.it – e' apparso un annuncio che ha immediatamente destato grandissima curiosita': 'Affare! Umbria, nella campagna spoletina, villa '800, 3 piani immersa nel verde, 2 ettari di terreno con frutteto, buono stato, 180.000 euro, no agenzie'. Temendo un grossolano errore, visto il prezzo stracciato della proposta, verifichiamo, telefonando all'inserzionista. Veniamo cosi' a conoscenza di maggiori dettagli: la casa in questione in realta' costa cosi' poco perche' e' abitata da fantasmi. O meglio, vi si verificano episodi 'strani' anche durante le visite dei potenziali acquirenti''.

La proprietaria dell'immobile era la signora Rosa O., benestante di Spoleto, che lo ha ereditato da due zie. Voleva disfarsi della casa anche perche' stufa delle tante chiacchiere sui fantasmi. Inoltre aveva deciso di trasferirsi altrove. Sulla scia della curiosita', SoloCase.it ha anche realizzato un mini-sondaggio sulla propria pagina Facebook, chiedendo ai propri utenti: ''Comprereste una villa in Umbria a un prezzo vantaggiosissimo anche se abitata da un fantasma?''. Oltre duemila sono state le mail di risposta e di queste 1.850 sono arrivate da donne.

''Analizzando le risposte ricevute – ha riferito l'ufficio stampa – abbiamo tracciato il profilo dell'acquirente 'coraggioso': donna, pronta a tutto pur di risparmiare e investire bene, disposta a trasferirsi in campagna''. Queste alcune delle risposte al sondaggio, segnalate da SoloCase.it: c'e' chi si dice in grado di tollerare la presenza di un fantasma, perche' ''abituata al marito''; chi preferisce ''il fantasma ai condomini sempre pronti a lamentarsi''; mentre alcune, ironizzando sulla ''prestanza sessuale del fantasma'' si dichiarano ''eccitate all'idea dell'incontro''. Gia' nel 2008, nella zona di Spoleto, un casolare in localita' Santo Chiodo di circa 200 metri quadrati, su due piani, con oltre tremila metri di terreno, era risultato abitato dagli spiriti, almeno a detta dell'uomo che lo aveva acquistato tre anni prima a 120 mila euro, ritenendosi truffato.