Una cena per due dal genero di Wanna Marchi costa come uno stipendio: 954 euro. Lui replica: “Tutto regolare”

Pubblicato il 30 Luglio 2009 20:39 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 20:39

20103X13Conto salato per una cena al ristorante “La Malmaison” di proprietà di Davide Ivan Lacerenza, il compagno di Stefania Nobile, la figlia di Wanna Marchi: per una cena una coppia ha pagato 954 euro, la ricevuta della cena furto sarà pubblicata sul prossimo numero del settimanale Panorama.

«Dopo che avevamo ordinato il cameriere ha ritirato i menù e ci ha chiesto se nell’attesa gradivamo degli antipasti, abbiamo risposto di sì» racconta Barbara, la donna di 37 anni che ha invitato a cena il suo fidanzato per festeggiare il compleanno di lui. «Mai avremmo immaginato fossero così costosi», continua la donna.

Ecco il totale delle cose ordinate e delle spese: due coperti da 20 euro, 4 bottiglie di acqua minerale, 24 euro, 6 scampi: 300 euro, 6 gamberoni: 90 euro, un plateaux formato da 4 ostriche e 2 fasolari: 70 euro, due bourguignonne: 380 euro, una fonduta di frutta: 30 euro, un bicchierino di rum: 40 euro per il totale, appunto, di 954 euro.

Il marito della Nobile si difende: «È tutto regolare. Hanno mangiato scampi di Mazara che arrivano ancora vivi, aragoste della Sardegna, astice, tonno, spada, branzino. Dai tre ai quattro chili di roba. Io stesso ero sorpreso sulla quantità di cose ordinate».