Unabomber, confermata la condanna per il poliziotto Ezio Zernar

Pubblicato il 4 Giugno 2013 19:34 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2013 19:34

zornittaVENEZIA – La Corte di appello di Venezia ha confermato la condanna a due anni per l’imputato Ezio Zernar, poliziotto accusato di aver manomesso un lamierino di un ordigno inesploso nella vicenda Unabomber, per incastrare l’ingegner Elvo Zornitta.

E’ stato solo ridotto il risarcimento dei danni e il rimborso delle spese processuali per Zornitta. Secco il commento del poliziotto: «Ricorrerò sicuramente in Cassazione, non sono disposto a pagare per una cosa che non ho fatto». Il processo d’Appello è stato rifatto, davanti ad altri giudici, dopo che la Corte di Cassazione, su istanza dell’avvocato Emanuele Fragasso, aveva riconosciuto dei vizi nella prima sentenza – tra cui il mancato utilizzo di alcune perizie – che condannava Zernar a due anni di carcere, pena sospesa, e al pagamento di 200mila euro a favore di Zornitta.