Dieta mediterranea patrimonio dell’Unesco: spaghettata in Piazza del Campidoglio a Roma

Pubblicato il 16 Novembre 2010 15:55 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 15:56

Spaghetti al pomodoro e basilico, piatto caratteristico della dieta mediterranea, serviti in Piazza del Campidoglio, simbolo di Roma e dell’Italia.

”Un patrimonio dell’Unesco dentro un altro patrimonio dell’Unesco: un gemellaggio perfetto”: ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, per spiegare il significato dell’iniziativa organizzata martedì 16 novembre  dalla Coldiretti nella piazza  del Campidoglio.

In uno stand allestito per l’occasione è stata servita la prima maxi-spaghettata doc preparata esclusivamente con pasta, olio extravergine e pomodoro della filiera agricola italiana controllata dagli agricoltori e che sono prodotti che provengono al 100% dai campi nazionali.

Nel giorno in cui la dieta mediterranea è stata inserita nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco, ad assaggiare il piatto c’era anche il sindaco Alemanno insieme al presidente della Coldiretti, Sergio Marini. ”Quello agroalimentare – ha detto Alemanno – è anche un patrimonio culturale di questo paese perche’ non abbiamo solo monumenti e storia ma prodotti agricoli da promuovere per la loro autenticita”’. Marini ha sottolineato l’impegno ”di agricoltori che, di generazione in generazione, hanno prodotto una grande agricoltura ed un grande cibo di qualità, sicuro e salubre”.

[gmap]