Unesco, Ville Medicee e Giardini di Boboli e Pratolino patrimonio dell’umanità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2013 14:54 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2013 14:54
Unesco, Ville Medicee e Giardini di Boboli e Pratolino patrimonio dell'umanità

I Giardini di Boboli

FIRENZE – Dopo il vulcano siciliano Etna anche le dodici ville e i due giardini medicei della Toscana sono da domenica 23 giugno patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Lo ha fatto sapere l’assessore alla cultura della Regione Toscana Cristina Scaletti, in Cambogia alla riunione dei 21 componenti del comitato di valutazione dell’Unesco che hanno adottato la decisione.

Entrano così a far parte del patrimonio Unesco il Giardino di Boboli di Firenze e quello di Pratolino, nel comune di Vaglia, e le ville di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, Trebbio a San Piero a Sieve, quella di Careggi, di Poggio Imperiale, di Castello e La Petraia nel capoluogo toscano, la villa Medici di Fiesole, la villa di Poggio a Caiano e quella di Carmignano in provincia di Prato, la villa di Cerreto Guidi, La Magia a Quarrata (Pistoia) e il Palazzo di Seravezza (Lucca).

”Un risultato eccezionale, per la Toscana, per l’Italia e per tutto il mondo della cultura, ha commentato Scaletti. E’ un successo per tutti, soprattutto per chi continua a lavorare costantemente alla conservazione e alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Il miglior riconoscimento possibile dopo un lungo e impegnativo iter che ha visto lavorare attivamente Regione e ministero, insieme alle amministrazioni locali e ai privati coinvolti”.

”La collaborazione virtuosa tra le amministrazioni nazionali e regionale proseguirà anche nella fase di gestione. Abbiamo già siglato un protocollo d’intesa con i rappresentanti di tutti gli enti locali interessati per istituire il comitato tecnico che coordinerà e monitorerà il piano di gestione delle ville e giardini patrimonio dell’umanità”.

Anche l’ambasciatore italiano presso l’Unesco Maurizio Enrico Serra, ringraziando il comitato per il riconoscimento, ha espresso grandissima soddisfazione per la valutazione positiva ottenuta e ha ricordato l’importanza delle ville e dei giardini medicei.