Unioni civili Napoli, Caldoro: “Non si tutelano così diritti”

Pubblicato il 25 Novembre 2011 22:02 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2011 22:38

NAPOLI, 25 NOV – ''Quella delle unioni civili non mi sembra una priorita' rispetto ai problemi che abbiamo a Napoli. Una cosa sono i diritti individuali che vanno tutelati, ma pensare di creare attorno alle unioni di fatto una nuova configurazione giuridica mi sembra un errore perche' non si tutelano cosi' i diritti. Non mi sembra questa la strada''. Questa la posizione espressa dal governatore campano Stefano Caldoro in merito all'iter avviato dal Comune di Napoli per l'istituzione del registro delle unioni civili.

''Bisogna pensare – ha aggiunto Caldoro solleciatato dai giornalisti a margine della presentazione del libro di Maurizio Sacconi – di piu' alle famiglie numerose: sono queste le unioni da tutelare. Non mi sembra che capovolgere sia sensato. Altra questione e' il diritto della persona – ha spiegato – ma non si deve camuffare strumentalmente attraverso un manifesto politico che individui un' unione che non e' ben definita tra l'altro''.

''E in questo – ha precisato il governatore campano – non c'e' nulla contro il diritto della persona e dell'individuo che anzi vanno tutelati, ma non e' questa la strada. Anzi, si rischia con questa strada di non andare a definire quali sono veramente i diritti della persona e del cittadino''.