Favori per superare gli esami? Nuova inchiesta all’Università della Calabria

Pubblicato il 25 luglio 2012 21:19 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 21:28

COSENZA – Favori e agevolazioni per superare gli esami. Sono sette le facoltà dell’ Università della Calabria nel mirino della Procura della Repubblica di Cosenza che ha avviato una nuova inchiesta. Il procuratore della Repubblica Dario Granieri ed il sostituto Antonio Tridico hanno chiesto alla segreterie delle sette facoltà di preparare tutti i fascicoli relativi alle lauree conseguite dal 2008 al dicembre del 2011.

La nuova inchiesta della Procura è nata dagli elementi raccolti nel corso delle indagini sui falsi esami alla facoltà di Lettere. In particolare gli inquirenti hanno rilevato la presenza degli appositi documenti (statini, ndr) per sostenere gli esami che erano contenuti nelle cartelle di alcuni studenti. Nella nuova inchiesta la Procura ha già acquisito la testimonianza di alcune persone sentite come informate sui fatti. L’inchiesta sui falsi esami alla facoltà di Lettere è stata condotta dal sostituto procuratore di Cosenza Antonio Tridico applicato appositamente alla Dda di Catanzaro perché tra i reati si ipotizza anche quello truffa informatica. Nell’inchiesta, che è formalmente chiusa, sono indagate complessivamente 76 persone tra cui laureati, laureandi, un tutor e due impiegati amministrativi della facoltà.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other