Università, Gelmini: “Le proteste difendono i baroni”. E sulla riforma cerca l’intesa con Fli

Pubblicato il 24 Novembre 2010 17:06 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2010 17:17

Il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini

“Stiamo lavorando per accogliere l’emendamento di Fli, ci stiamo avvicinando sul piano tecnico”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, intervenendo in aula alla Camera. ”Avremmo voluto più risorse – ha detto – ma questa riforma ha fatto uno sforzo per accogliere le richieste”, comprese quelle di Futuro e Libertà per l’Italia.

Il ministro ha criticato gli studenti che contestano le riforme del governo ”rischiano di difendere i baroni, i privilegi e lo status quo”. Lo dichiara il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, definendo ”sceneggiata irrispettosa” la decisione del leader del Pd, Pierluigi Bersani, di salire sul tetto della facoltà di architettura a Roma per parlare con i manifestanti.

Secondo il ministro ”è da respingere il tentativo maldestro di alcuni di addebitare al governo o ai tagli l’inefficienza del sistema universitario”. ”I soldi invece ci sono sempre stati, ma sono stati usati – conclude il ministro – per moltiplicare posti, corsi di laurea inutili e sedi distaccate non necessarie”.

[gmap]