Università, test ammissione: 8 settembre Medicina, 10 Architettura. Le date

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 luglio 2015 23:16 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2015 23:27
Università, test ammissione: 8 settembre Medicina, 10 Architettura. Le date

(Foto d’archivio)

ROMA – Test di ammissione all’università: si parte il 4 settembre per le professioni sanitarie, l’8 settembre per Medicina e Odontoiatria, il 9 settembre per Veterinaria, il 10 per Architettura. Chiude il 16 settembre Medicina in lingua inglese. I dati sono stati resi noti dal Ministero dell’università e della ricerca e pubblicati da Salvo Intravaia su Repubblica

I risultati dei test saranno pubblicati il 22 settembre 2015 per Medicina e Chirurgia-Odontoiatria, il 23 settembre 2015 per Veterinaria, il 24 settembre 2015 per Architettura. La graduatoria nazionale sarà diffusa il 7 ottobre 2015.

Calano i posti per Medicina, Odontoiatria e Veterinaria, mentre aumentano, anche se di poco, i posti per gli aspiranti architetti.

Scrive Intravaia:

“I posti per l’accesso alla facoltà di Medicina saranno in tutto 9.513, ben 470 in meno rispetto all’anno scorso: il 5 per cento. Sarà quindi più difficile a settembre accaparrarsi uno dei posti disponibili col test nazionale, che presenterà qualche piccola novità.

Ancora più difficile per Odontoiatra, perché la sforbiciata ai posti è stata più consistente: meno 16 per cento. Saranno infatti 792 i posti per il prossimo anno accademico, a fronte dei 949 del 2014/2015. Anche la strada del veterinario si fa un po’ più difficile: taglio di 57 posti sui 774 dell’anno scorso. Saranno 717 per il 2015/2016, il 7 per cento in meno. Sarà un po’ più facile invece intraprendere il prossimo anno la carriera di Architetto, con 7.802 posti in palio.

Per iscriversi ci saranno poco più di due settimane di tempo: dal 6 al 23 luglio 2015, sempre attraverso la procedura presente sul portale www.universitaly.it. “Quest’anno – spiegano da viale Trastevere – diminuisce il numero dei quesiti ‘generalisti’ per fare spazio ad un numero maggiore di domande specialistiche. Ulteriormente rafforzate le misure a tutela dell’anonimato dei partecipanti”. Anche quest’anno i test saranno 60 cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti. “Mentre la ripartizione del numero di domande – proseguono dal ministero – per ciascun argomento è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie ‘disciplinari'”. Più quesiti di Chimica e Biologia e meno domande di Logica per Medicina”.