Catania, uomo tenta di soffocare il figlio di sei mesi perché piange troppo: arrestato per un video

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 14:18 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 14:18
Pistoia. Ragazza di 13 anni inscena finta rapina per avere più attenzione dai genitori

Ragazza di 13 anni inscena finta rapina per avere più attenzione dai genitori (Foto d’archivio Ansa)

Un uomo è stato arrestato a Catania perché ha tentato di soffocare il figlio di sei mesi che piangeva troppo.

A Catania, un uomo   ha tentato di soffocare il figlio di sei mesi   perché non smetteva di piangere.

Un video inchioda un uomo di 39 anni che è stato arrestato dai carabinieri della stazione di piazza Dante, arrestato su disposizione del gip.

La procura, che contesta il reato di lesioni personali aggravate, ha ottenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari eseguita dai carabinieri della Stazione di Catania Piazza Dante.

Il caso di maltrattamenti a carico di due bambini, di 6 mesi e di quasi 3 anni, è stato denunciato dalla mamma dei piccoli che, allarmata, aveva consegnato un video nel quale il lattante, adagiato su un letto, è stato afferrato per il collo.

Dalle indagini è emerso che in quella famiglia le liti erano frequenti e la donna e i suoi figli venivano sentiti spesso piangere.

In un’occasione l’uomo si è giustificato dicendo di avere agito così perché il bambino non smetteva di piangere.

L’uomo che, come riferito dai familiari, fa uso di sostanze stupefacenti, già nel gennaio del 2018 era stato dichiarato decaduto dalla responsabilità genitoriale con una sentenza del Tribunale per i minorenni di Catania.

Aveva anche manifestato assoluto disinteresse nei confronti della figlia nata da una precedente relazione e che è stata affidata agli zii materni. (fonte AGI).