Uranio impoverito: sbloccati 9 mld di euro per gli indennizzi

Pubblicato il 14 Dicembre 2011 13:46 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2011 14:39

CAGLIARI – Novantotto le pratiche espletate e quasi nove i milioni di euro che potranno esser erogati, nelle prossime settimane, per gli indennizzi ai militari che negli anni scorso hanno contratto malattie durante lo svolgimento del loro lavoro. Lo ha annunciato il presidente della Commissione parlamentare sull'Uranio impoverito, Rosario Giorgio Costa, poco prima di iniziare la seconda visita, a Capo Frasca nell'Oristanese, del mini-tour in Sardegna dei senatori nei Poligoni di tiro e nei centri di addestramento militare iniziato ieri a Teulada e che si concludera' domani con un workshop a Cagliari.

''Una buona notizia – ha detto Costa – e la nostra Commissione ha avuto un peso non indifferente: era un nostro preciso obiettivo. In quest'anno abbiamo lavorato tanto: le sedute sono state 54 quasi a costo zero''.

Le somme, che fanno parte di un ''monte'' di circa 21 milioni di euro a disposizione per far fronte ad altri eventuali casi accertati, dovrebbero essere liquidate nelle prime settimane del 2012.

La visita in Sardegna, che giunge ad alcuni mesi dal tour nel poligono di Quirra, servira' ad acquisire ulteriori informazioni sui casi di possibili contaminazioni dei militari impegnati nelle operazioni di addestramento.