Le vacanze sono finite tutti a casa. E’ già partito l’ultimo controesodo estivo

Pubblicato il 27 Agosto 2010 20:24 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2010 21:22

Le vancanze sono finite, tutti a casa. E’ cominciato venerdì 27 agosto, con traffico intenso sin dal primo mattino ma senza ingorghi di rilievo, il fine settimana del controesodo, quello che riporterà la gran parte degli italiani nelle proprie case dopo le vacanze di agosto. Non a caso, ha avvertito la società Autostrade, sarà un week-end da bollino rosso da questa sera fino alla mattinata di lunedì 30; e che significativamente sarà tenuto sotto controllo già a partire dalla serata di venerdì dal coordinamento nazionale Viabilità Italia.

Ma sono molti anche coloro che hanno scelto il treno per lasciare i luoghi di villeggiatura: quasi 1 milione, hanno reso noto le Ferrovie dello Stato. Per la società Autostrade il flusso degli autoveicoli dei vacanzieri italiani sarà particolarmente sostenuto sulle principali direttici in direzione nord, principalmente verso le grandi città, a cui inevitabilmente andranno a sommarsi gli spostamenti turistici del fine settimana.

Tuttavia, viene ricordato, come sempre accade in questi casi la circolazione sarà agevolata dal divieto di transito dei mezzi pesanti, in vigore dalle ore 7 alle 23 di sabato e dalle 7 alle 24 di domenica 29. Nel frattempo il centro di coordinamento Viabilità Italia monitorerà la situazione in videoconferenza con i centri della Polstrada di Bologna, Napoli, Milano, Padova, Catanzaro e Lamezia, grazie alle informazioni provenienti da 2800 telecamere predisposte lungo 6 mila km di rete autostradale.

Sotto osservazione anche il flusso sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: il maggior numero di spostamenti, informa l’Anas, è previsto per sabato 28 agosto fino al pomeriggio di domenica, in particolare tra le ore 16 e le 21. Secondo l’Osservatorio di Milano nel controesodo saranno 11 milioni gli italiani che faranno ritorno a casa: di questi, 9 milioni (soprattutto dipendenti delle fabbriche) rientreranno nelle grandi citta’ entro domenica sera, diversamente da altri 2 milioni (tra cui molti liberi professionisti e studenti universitari) che lo faranno tra lunedì e martedì.

La fotografia del controesodo evidenzia tuttavia anche una quota importante di persone che ha scelto la ferrovia per far ritorno a casa: quasi 1 milione di italiani, spiegano dalle Fs, segnatamente dalle località balneari del Sud e dalle citta’ d’arte. Nel week end l’esercito degli ex vacanzieri sbarcherà quindi in forze nelle stazioni di Roma Termini e Milano Centrale, circa 400 mila persone, stimano da Piazza della Croce Rossa.