Vaccini Lombardia prenotati con Poste Italiane: come fare la prenotazione online o per telefono

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2021 14:22 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2021 14:25
Vaccini Lombardia prenotati con Poste Italiane: come fare la prenotazione online o per telefono

Vaccini Lombardia prenotati con Poste Italiane: come fare la prenotazione online o per telefono FOTO ANSA

I vaccini in Lombardia prenotati attraverso il sito e la piattaforma dedicata di Poste Italiane: come funziona, come prenotarsi sia online che per telefono. Partirà infatti il 12 aprile la vaccinazione di massa tramite la prenotazione con Poste Italiane che, a differenza di Aria che inviava un messaggio di convocazione, sarà a cura del singolo. Si partirà con la fascia di età dai 75 ai 79 anni, inclusi i pazienti fragili. 

Vaccini Lombardia, come funziona la prenotazione con Poste Italiane

Ci sono diverse modalità per prenotare il vaccino:

  • Dal sito (tempo di attesa 1’ nel momento in cui scriviamo e 30” per effettuare la prenotazione): https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it.
  • Call center dedicato, telefonando al numero verde gratuito 800.994.545.
  • Gli sportelli Atm Postamat (i bancomat delle Poste) inserendo la propria tessera sanitaria e seguendo le istruzioni sul monitor. 
  • Tramite i palmari dei postini.

Per consentirle l’utilizzo del servizio di prenotazione disponibile tramite la Piattaforma vaccinale, è richiesto di inserire il numero di cellulare al quale verrà inviato, via sms, il codice OTP (One Time Password) necessario per ottenere il codice di prenotazione.

Vaccini Lombardia, il commento di Fontana

“Il portale di Poste sarà pronto e operativo da domani 2 aprile, una notizia molto positiva”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel corso dell’illustrazione del piano di vaccinazione massiva e del nuovo sistema di prenotazione. “Ieri abbiamo ascoltato le parole di Curcio e Figliuolo e ci ha fatto molto piacere la conferma data da loro della coerenza tra il nostro programma e quello del governo – ha aggiunto -. Prendiamo atto che anche il governo giudica compatibile questa organizzazione con quella del governo”.

“Il portale che abbiamo messo in campo è studiato appositamente per questa regione, che non ha eguali in Italia come numero di somministrazioni”. Ha detto invece detto il chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti.

“Il cuore del portale è la parte di prenotazione, strutturata su quattro canali differenti – ha aggiunto -: quello digitale, che sarà attivo a partire da domani, che consente la prenotazione via web, quello attraverso il call center, il canale dei Postamat, che sono mille in Lombardia e i postini, 4.100 in Lombardia, che attraverso smartphone rilasceranno una ricevuta. La prenotazione sarà diretta e questo significa che la persona avrà in mano direttamente la prenotazione e attraverso un apposito algoritmo sarà indirizzata verso un centro il più vicino possibile”.