Val di Fassa, Thomas Oberperfler precipita col parapendio e muore

di alberto francavilla
Pubblicato il 15 Settembre 2019 20:20 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2019 20:20
Val di Fassa, Thomas Oberperfler precipita col parapendio e muore sul Col Rodella

Nella foto Ansa, un elicottero del Soccorso Alpino

ROMA – Un uomo altoatesino è morto dopo essere precipitato con il suo parapendio sulle montagne del Trentino. La tragedia si è consumata nel pomeriggio di domenica 15 settembre in Val di Fassa. Il pilota del parapendio, Thomas Oberperfler, di 40 anni e originario di Parcines in Alto Adige, aveva spiccato il volo dal Col Rodella quando pare per avvitamento della vela, è precipitato nel vuoto schiantandosi sul prato sottostante a circa 2000 metri tra baita Fraine e il rifugio Friedrich August.

L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato da un altro pilota che ha assistito all’incidente. Sul posto è stato inviato l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites ma il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. La salma è stata recuperata e composta nella camera mortuaria di Canazei. Poco prima un altro pilota di parapendio di 61 anni era rimasto ferito nel corso dell’atterraggio nei pressi di Campitello di Fassa e successivamente trasportato all’ospedale ‘Santa Chiara’ di Trento.

Aggiunge l’Adige: Oggi al Col Rodella c’erano quasi un centinaio di vele in volo: come al solito è una delle mete più ambite. Tanto che già questa mattina l’elicottero era intervenuto per un soccorso, ad un uomo di 61 anni, ferito ma non gravemente: è stato trasportato al Pronto Soccorso del Santa Chiara di Trento. E più tardi ha dovuto tornare per soccorrere una donna, che si è ferita atterrando con il parapendio dal Col Rodella nel prati vicino alla partenza della funivia di Campitello. (Fonti Agi e L’Adige).