Valanga su una pista da sci in Val Senales: morte una donna e due bambine

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Dicembre 2019 16:25 | Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre 2019 8:02
Valanga in Val Senales: due morti, grave un bambino

(Ansa)

BOLZANO  –  Valanga su una pista da sci in Val Senales, in Alto Adige, sabato 28 dicembre. Tre persone sono morte: si tratta di una donna, della figlia di 7 anni e di un’altro bambina della stessa età, che in un primo tempo era stata tratta in salvo in gravissime condizioni. 

La marea di neve di grandi dimensioni, con una larghezza di 150 metri e una lunghezza di circa 500 metri, si è riversata sulla pista Teufelsegg ed ha coinvolto diversi sciatori. Sul posto sono arrivati due elicotteri e le squadre di soccorso. Le vittime sono tutte di nazionalità tedesca.  

La tragedia si è verificata intorno a mezzogiorno sulla pista da sci che dal ghiacciaio, a oltre 3.000 metri di quota, porta al fondo valle. La slavina si è staccata nel tratto tra la cosiddetta forcella dei contrabbandieri e il rifugio Teufelsegg. Le vittime, una comitiva di turisti tedeschi, si trovavano sulla pista quando sono state investite dalla slavina. 

Due sciatori sono stati trasportati con ferite lievi all’ospedale di Merano, mentre la bimba ferita è stata rianimata sul posto e portata con l’elicottero in gravissime condizioni all’ospedale di Trento, ma è morta poco dopo. Per la bimba e per la donna invece non c’è più stato nulla da fare. Il medico d’urgenza ha solo potuto constatare la loro morte. 

Non solo Val Senales: le altre valanghe

Un’altra valanga si è staccata alle 11:30 a Punta Cervina nelle Alpi Sarentine, a 2.600 metri di quota. Un escursionista è stato estratto dai suoi compagni dalle masse nevose che lo avevano travolto. E’ rimasto lievemente ferito ed è stato trasportato all’ospedale di Bolzano. Una terza valanga si è staccata alle ore 13 al Col de Riciogogn nel parco naturale Fanes-Senes-Braies nelle vicinanze di San Vigilio di Marebbe, ma non ha travolto escursionisti. Un’altra valanga anche in Val Passiria: ha travolto una persona lasciandola in grave stato di ipotermia. (Fonte: Ansa)