Valentin Frokkaj arrestato…anzi no: l’ergastolano evaso è ancora libero

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 19:18 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 19:57

carabinieri-gazzellaPALERMO – Valentin Frokkaj, ergastolano evaso, arrestato…anzi no. L’albanese evaso nei giorni scorsi dal carcere palermitano di Pagliarelli non è stato arrestato a Palermo come invece avevano comunicato le agenzie di stampa. E’ quindi ancora libero.

Secondo fonti investigative, sarebbe stato un agente penitenziario a riconoscere l’albanese che è poi stato portato in questura ma da un controllo è emerso l’errore.

Frokkaj, 36 anni, il 7 maggio scorso aveva approfittato dell’ora d’aria e della mancanza di un poliziotto penitenziario di sentinella per riuscire a scalare il muro di cinta e fuggire. Frokkaj era stato condannato per l’omicidio di un suo connazionale albanese il 23 luglio 2007 a Brescia, Elton Llaho.

Secondo la ricostruzione all’origine del delitto vi fu una lite tra alcuni albanesi che si sarebbero poi ritrovati casualmente in un bar di Brescia e lì si sarebbero presi a botte. Il giorno successivo Elton Llhao e un connazionale incontrarono Frokkaj e il suo amico Ndreu Ded, e vennero entrambi feriti gravemente. Llhao morì, nei giorni successivi, l’altro sopravvisse.

Nel febbraio dell’anno scorso Frokkaj evase dal carcere di via Burla a Parma segando le sbarre della cella e calandosi con delle lenzuola. Con lui scappò anche Taulant Toma, il “re” delle evasioni, un rapinatore di 29 anni che era già evaso dal penitenziario di Terni nell’ottobre 2009. Toma, dopo la cattura in Belgio, riuscì nuovamente a evadere dal carcere di Liegi dov’era in attesa dell’estradizione in Italia. E’ riuscito quindi a scappare ben tre volte dai penitenziari dov’era rinchiuso. Frokkaj dopo l’evasione a febbraio venne arrestato ad agosto a Vignate , nel milanese.