Valeria Marini molestata dalla ex colf: “Pagami arretrati”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Novembre 2015 14:27 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2015 14:27
Valeria Marini molestata dalla ex colf: "Pagami arretrati"

Valeria Marini molestata dalla ex colf: “Pagami arretrati”

ROMA – L’ha aspettata sotto casa per reclamare, forse con troppo rigore, il saldo di alcuni stipendi arretrati. E’ la brutta avventura di cui sarebbe stata vittima Valeria Marini, in lite con la sua ex colf, una filippina di 67 anni, che ora dovrà rispondere in tribunale di violenza privata e molestie. Teatro della “sceneggiata”, uno dei salotti più belli di Roma, Piazza di Spagna, dove la soubrette risiede.

La vicenda è riportata sul quotidiano Il Messaggero. Tutto ebbe inizio quando la ex domestica, alle dipendenze della showgirl da novembre 2006 a febbraio 2007, si rivolse al Tribunale del Lavoro, sostenendo di aver diritto a una retribuzione maggiore rispetto a quella percepita. Per il giudice però lo stipendio era adeguato alla prestazione. E la donna, che fu condannata al pagamento delle spese processuali, iniziò a quel punto a molestare la Marini.

Il culmine sarebbe stato raggiunto a dicembre del 2011. La colf, scrive Il Messaggero, avrebbe atteso la soubrette sotto casa a piazza di Spagna, “citofonando ripetutamente e gridando come un ossesso”. La donna avrebbe anche aggredito verbalmente Marini, che, spaventata, sarebbe stata costretta a rifugiarsi in casa. La showgirl, proprio in seguito a questi episodi, ha sporto denuncia. Prossima puntata il 9 marzo 2016, quando Valeria Marini verrà ascoltata come testimone nel corso dell’udienza.