Trentino, valanghe provocano due morti in Val Gardena e Valle Aurina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2019 15:09 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2019 20:48
Valle Aurina: valanga travolge ragazzi fuoripista, morto 22enne (foto d'archivio Ansa)

Valle Aurina: valanga travolge ragazzi che sciano fuoripista, morto 22enne

BOLZANO – Due i morti a causa delle valanghe avvenute sabato 19 gennaio in Trentino. Uno scalatore è stato travolto da una valanga mentre stava scalando una cascata di ghiaccio in Vallunga, una laterale della Val Gardena. L’uomo è stato trascinato dalle masse nevose per centinaia di metri ed è morto sul colpo. L’incidente si è verificato poco lontano dal centro di addestramento alpini dei Carabinieri. Sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e un elicottero.

Nella mattinata invece un ragazzo di soli 22 anni è morto sotto una valanga che si è abbattuta su monte Spicco, in Valle Aurina. L’incidente è avvenuto durante un fuoripista a 2.400 metri di quota. La vittima è un ragazzo, classe ’97, di Valdaora, in Val Pusteria.

Il ventiduenne era in compagnia di un gruppo di amici quando la slavina si è staccata inghiottendo sei sciatori. Mentre cinque sono stati estratti vivi, il sesto ormai era morto. Inutili i tentativi di rianimazione del medico d’urgenza sul posto.

Dopo le copiose nevicate dei giorni scorsi il pericolo di valanghe in quella zona è di livello 3 su una scala che va da 1 (debole) a 5 (molto forte).