Valle di Schievenin (Belluno), escursionista scivola sul ghiaccio, precipita e muore

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2018 6:45 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2018 20:34
Belluno-escursionista-muore

Valle di Schievenin (Belluno), escursionista scivola sul ghiaccio, precipita e muore

BELLUNO – Incidente sulle montagne. Un escursionista di 36 anni di Piove di Sacco (Padova) è morto domenica pomeriggio dopo essere scivolato su una lastra di ghiaccio mentre percorreva un sentiero sopra la Valle di Schievenin (Belluno). L’uomo è caduta per alcuni metri ed è morta.

Secondo la ricostruzione del Soccorso alpino, durante l’attraversamento con un amico di un tratto orizzontale ghiacciato del sentiero è rovinato a terra, ruzzolando nel bosco, ha superato un salto di roccia ed è piombata nella mulattiera sottostante.

Racconta il Corriere delle Alpi:

Messi in contatto telefonico con l’amico dell’uomo – che aveva lanciato l’allarme ed era in stato confusionale per lo shock – i soccorritori sono riusciti a capire il punto dove era avvenuto l’incidente, in prossimità di Forcella Bassa, tra la Valle di Schievenin e la Valle di Seren del Grappa, versante a nord. Una squadra di sei soccorritori è partita in direzione del luogo indicato, poiché l’elicottero di Treviso emergenza, pur tentando di avvicinarsi più di una volta, non era potuto intervenire a causa delle forti raffiche di vento. Con molta difficoltà data la presenza di una lastra di ghiaccio sull’intera sede stradale, i soccorritori hanno risalito una mulattiera fino a trovare l’escursionista caduto. M.M., 36 anni di Piove di Sacco, stava percorrendo il sentiero soprastante, quando, nell’attraversare un tratto orizzontale ghiacciato e ripido, è scivolato, ruzzolando nel bosco per una ventina di metri fino a cadere da un salto di roccia di alcuni metri finendo sulla mulattiera subito sotto e perdendo la vita per i traumi riportati.

La salma dell’uomo è stata messa su una barella e portata al cimitero di Seren del Grappa.