Vandali sui treni Milano-Bergamo-Brescia: “Stupri, aggressioni, imbrattamenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2015 16:24 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2015 16:24
Vandali sui treni Milano-Bergamo-Brescia: "Stupri, aggressioni, imbrattamenti"

(Foto d’archivio)

BERGAMO – Allarme vandali sui treni della tratta ferroviaria Milano-Brescia-Bergamo. L’ultimo episodio, ricorda L’Eco di Bergamo, risale alla notte fra il 19 e il 20 aprile, quando è stata presa di mira una delle sei carrozze di un convoglio di Trenord fermo sui binari a Brescia. La carrozza venne danneggiata al punto che non è stato più possibile usarla per trasportare i passeggeri. Tra i danni, anche alcune sedie incendiate.

A lamentare i danni e i disagi sulla linea ferroviaria lombarda sono i pendolari riuniti nel Comitato “Quelli del treno”. Parlano non solo di ritardi negli orari di punta, e in particolare la sera, ma anche della scarsa sicurezza: su quei convogli una donna è stata violentata, un capotreno è stato aggredito e diverse carrozze sono state imbrattate.

Lucia Ruggiero, esponente di punta del Comitato, ha detto all‘Eco di Bergamo:

“Quella tratta ha gravi problemi strutturali. Il binario unico è il tallone d’Achille, inoltre i convogli utilizzati per il servizio sono per lo più monopiano e corti, ovvero con poche carrozze, che sono regolarmente stipate, soprattutto in coincidenza con gli orari di punta. Alcune persone hanno riferito di risse sui convogli in movimento e liti fra i passeggeri. Spesso sono coinvolti anche i controllori che da soli certamente non posso far fronte ad aggressioni di più persone”.