Vanessa Manzini muore mentre dorme: fidanzato se ne accorge la mattina

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 novembre 2017 16:30 | Ultimo aggiornamento: 4 novembre 2017 16:30
vanessa-manzini-morta-nel-letto

Vanessa Manzini muore nella notte a 29 anni

PRATO – Vanessa Manzini aveva 29 anni ed era residente a Campi Bisenzio in provincia di Firenze. La giovane donna è stata trovata morta dal fidanzato al risveglio. Il giovane, intorno alle 8 di venerdì 3 novembre, ha avvertito il 118 che ha inviato un’ambulanza. La ragazza era già morta. Sul posto sono arrivati i carabinieri.

L’ipotesi è che si sia trattato di un malore. La giovane lavorava nella Pelletteria Taglionetto di Calenzano. “Ho provato a rianimarla – dice il fidanzato, originario di Bari, che per anni ha fatto il volontario sulle ambulanze – ma non c’era più niente da fare. Probabilmente è morta nel sonno. Ieri sera quando è rientrata si è messa sul divano e ha detto che si sentiva debole. Non so che cosa possa essere successo”.

Il fidanzato ha spiegato che stava con Vanessa da un paio di mesi, e che da circa sei mesi si è trasferito a Prato dalla Puglia. La salma ora sarà sottoposta ad autopsia per chiarire le cause della morte, in accordo con la Procura della Repubblica. Da un esame esterno, sul corpo della giovane donna non sono stati trovati segni di violenza.