Varallo (Vercelli): il Comune regala galline a tutti contro la crisi

Pubblicato il 28 settembre 2012 19:36 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2012 19:37

TORINO – Il Comune regala galline ovaiole e galletti per aiutare a far fronte alla crisi e i cittadini intasano il centralino del Municipio per prenotare la donazione. Accade a Varallo (Vercelli), comune non nuovo a iniziative originali e spesso provocatorie per via del suo ex sindaco (in carica per dieci anni) e ora prosindaco, Gianluca Buonanno, promotore dell’iniziativa e deputato della Lega Nord.

”L’idea alla base – spiega Buonanno che pagherà l’intero costo dell’iniziativa per non intaccare le casse del Comune ed evitare ogni tipo di strumentalizzazione – è che si può pensare di far fronte alla crisi anche riappropriandosi di antichi valori, come l’agricoltura e l’allevamento”. Le prenotazioni vere e proprie, sottolinea il prosindaco, inizieranno da lunedì prossimo ”ma già in questi giorni i cittadini di Varallo hanno manifestato un grande interesse.

Il nostro desiderio è che aderiscano alla nostra offerta ovviamente non i contadini, che già sanno bene di cosa stiamo parlando – ha aggiunto – ma le persone comuni, le famiglie con i bambini che fino ad oggi le galline forse le hanno viste solo sui fumetti”. La distribuzione degli animali alle famiglie dovrebbe iniziare alla fine della prossima settimana e sarà seguita personalmente da Buonanno coadiuvato dal personale del Comune.

”Controlleremo che chi ha chiesto le galline abbia un posto dove farle vivere – ha detto Buonanno – d’altronde per tenere questi animali bastano pochi metri”. L’eclettico deputato leghista ha poi sottolineato come tenere galline in casa abbia anche un valore ecologico, non solo perchè forniscono uova fresche, sane e gratuite, ma anche perchè permettono di smaltire una notevole quantità di rifiuti umidi. ”Le galline – dice Buonanno – mangiano resti di pasta, insalata, secondi di varia natura. Si pensi che una gallina mangia all’incirca 150 chili all’anno di umido”.