Varazze, “50 sfumature di grigio” nel cinema dei Salesiani: parrocchiani bloccano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2015 10:02 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2015 10:02
Varazze, "50 sfumature di grigio" nel cinema dei Salesiani: parrocchiani bloccano

Una scena da Cinquanta sfumature di grigio

SAVONA – Cinquanta sfumature di grigio nella sala dei Salesiani. Davvero un accostamento troppo ardito per i parrocchiani di Varazze, provincia di Savona, che alla fine sono riusciti a bloccare l’uscita del film ad alto tasso erotico nel cinema Don Bosco.

Fino a qualche giorno fa la sala, di proprietà dei Salesiani, pubblicizzava l’uscita imminente del film, proiettato in Italia a partire da San Valentino. Ma il film parla di sesso, almeno venti minuti su due ore sono dedicati a scene esplicite. Insomma, un po’ troppo per una sala parrocchiale.

La programmazione, dopo le proteste, è bloccata. Ma il gestore della sala protesta:

“La programmazione è sospesa fino a data da destinarsi – conferma il gestore del cinema varazzino, Gianni Way D’Aliesio, al Secolo XIX -. Credo comunque siano altre le cose che non si dovrebbero vedere, non ci si può vergognare per sentito dire. Stiamo parlando di un film che ha passato le varie fasi della censura e approvato dall’associazione cattolica esercenti cinema, a cui sempre mi riferisco nella scelta delle pellicole”