--

Varazze (Savona), vigilantes africani contro venditori abusivi su spiagge: “Così evitiamo accuse di razzismo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2019 12:45 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2019 13:53
vigilantes africani

Vigilantes africani contro venditori abusivi su spiagge (foto Ansa)

VARAZZE (SAVONA) – Per tenere sotto controllo il fenomeno dei venditori abusivi sulle spiagge, il Comune di Varazze in provincia di Savona si affida a dei vigilantes africani. Gli ideatori del servizio, spiegano che quanto deciso “sarà anche un modo per non essere tacciati di razzismo”. 

La proposta è stata avanzata dalla Mas Security & Investigation di Savona e sposata dal Comune. Per il servizio sono state “arruolate” tre guardie extracomunitarie, due di origine senegalese e una marocchina. Assunti anni fa dalla ditta di sorveglianza privata, i tre giovani sono stati scelti per favorire la comunicazione, risolvendo poi definitivamente il problema delle critiche d’intolleranza rivolte alle guardie durante le scorse stagioni.

“Sulla spiaggia varazzina faremo semplicemente rispettare la legge. Stiamo svolgendo un lavoro onesto e inviteremo i nostri connazionali a fare altrettanto”, dice Nabil El Kamili, 38 anni, marocchino, assunto da 9 anni dall’azienda savonese e selezionato per l’appalto.

I finanziamenti sono arrivati grazie ai fondi arrivati dal ministero dell’Interno per il progetto “Spiagge Sicure”. Il servizio prevede il controllo del litorale contro abusivi e “topi da spiaggia” tutti i giorni festivi e prefestivi, con un incremento nel mese d’agosto. I tre giovani, a rotazione, scenderanno sulle spiagge in squadre da due e presteranno servizio dalle 10 alle 18. 

Fonte: Ansa