Varese/ Crollo a Villa Recalcati: indaga la Procura

Pubblicato il 13 Luglio 2009 17:15 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 18:52

La Procura di Varese ha aperto un fascicolo preliminare d’inchiesta per accertare eventuali responsabilità sul crollo della cosiddetta «americana», il ponte-luci allestito sul palco della presentazione della Tre Valli Varesine e abbattuto da una folata di vento nella serata di sabato scorso.

Il crollo del traliccio ha provocato alcuni contusi, tra i quali la moglie dell’assessore Fabio Binelli che ha riportato lo schiacciamento di una vertebra, ora ricoverata in ospedale e per lei è stata programmata oggi una Tac.

Nel crollo era rimasto colpito, solo di striscio, anche il ciclista Ivan Basso che ha messo in salvo la vita saltando giù dal palco. Tra le persone che hanno riportato lievi ferite anche il presidente del Consiglio Provinciale Luca Macchi, l’assessore provinciale De Bernardi Martignoni, l’assessore comunale di Varese Gladiseo Zagatto e il giornalista del quotidiano La Prealpina Sergio Gianoli.

Il fascicolo è nelle mani del sostituto procuratore Massimo Politi. Non risultano per ora indagati e l’apertura di un fascicolo preliminare è un atto dovuto essendoci delle persone che hanno subito lesioni. Gli accertamenti dovranno chiarire se la struttura sia stata montata malamente dalla ditta incaricata (la Opra di Novara), oppure se aveva un difetto strutturale o, ancora, se si poteva prevedere che il telone messo alle spalle del palco come scenografia rappresentasse un pericolo in caso di vento.