Varese, per 23 anni incassa la pensione del vicino morto nel ’94: denunciata 70enne

di Daniela Lauria
Pubblicato il 5 marzo 2019 14:06 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2019 14:06
Varese, per 23 anni incassa la pensione del vicino morto nel '94: denunciata 70enne

Varese, per 23 anni incassa la pensione del vicino morto nel ’94: denunciata 70enne

VARESE – Per 23 anni ha continuato a riscuotere la pensione del vicino di casa, in realtà morto nel 1994. Per questo una donna di 70 anni, residente in provincia di Varese, è stata denunciata dalla Guardia di Finanza: secondo le indagini l’anziana ha percepito fino a fine 2017 la pensione di vecchiaia e la rendita Inail assegnate all’uomo, per un totale di 370 mila euro. A gennaio 2018, per paura di essere scoperta, la donna aveva comunicato all’Inail il decesso dell’uomo, che secondo le sue dichiarazioni sarebbe sopraggiunto a 103 anni. Su segnalazione dell’ente i finanzieri hanno quindi avviato le indagini e scoperto il presunto raggiro.

Senza più familiari, in difficoltà per le precarie condizioni di salute in cui versava, l’anziano vicino di casa si era affidato alle cure della donna e dei suoi cari, che lo hanno assistito fino al 1994, anno effettivo della sua morte. Per questa ragione la donna aveva ottenuto la delega ad operare dal suo conto corrente, con la quale ha poi continuato a percepire la pensione e la rendita Inail per ben 23 anni, senza mai comunicarne la morte.

Quando la 70enne ha comunicato ad Inail il decesso del suo vicino, l’ufficio ha segnalato tutto alla GdF. Dagli accertamenti svolti dagli investigatori è emerso come la donna abbia sistematicamente incassato e speso gli oltre 370mila euro versati a nome del defunto. Per recuperare il denaro, alla donna verrà sottratta una somma dalla pensione di reversibilità ogni mese.

Fonte: Ansa