Variante umana Covid: super focolai a Milano, Roma, Torino, Napoli, Brescia…

di Lucio Fero
Pubblicato il 1 Marzo 2021 9:47 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2021 13:24
Variante umana Covid: super focolai a Milano, Roma, Torino, Napoli, Brescia...

Variante umana Covid: super focolai a Milano, Roma, Torino, Napoli, Brescia… (nella foto Ansa, assembramenti alla Darsena di Milano)

Variante umana più contagiosa di quella inglese, più indomabile di quella sudafricana, più incontrollabile di quella brasiliana. Variante umana, di certo quella che ammala di più, di certo quella che ammazza in proporzione a quanto di più ammala. Variante umana, la peggiore. Super focolai di variante umana si sono accesi in tutta la penisola (in realtà anche altrove in Europa). Soprattutto nelle grandi città (ma non solo).

Variante umana: Milano come fosse proibizionismo e non pandemia

Milano, i 20 mila nella notte sui Navigli, la discoteca all’aperto in darsena, le migliaia e migliaia di giovani e le centinaia di commercianti che se ne fregano. Milano dove restare dentro bar e ristoranti dopo le 18 è obiettivo ambito e realizzato, dove si fa la fila sui marciapiedi fuori dai ristoranti per un pranzo che si prolunga fino alle 17 e passa e davanti ai bar dove l’aperitivo inizia alle 15.

Milano nei parchi dove genitori sovrintendono ai giochi di gruppo dei bambini. Milano che si raduna e affolla davanti ai luoghi dove si mangia e si beve come fossero luoghi dove vengono distribuiti generi alimentari alle vittime di una carestia in corso.

Variante umana: Roma, tutti a spasso e in tavola

Roma dove fa quasi 20 gradi e quindi il segnale è che col caldo e al sole pandemia…chi? Ogni grande città nel fine settimana affollata di se stessa non come in un un giorno normale nell’era pre Covid, ma di più. Affollarsi con voglia, afferrare, anche qui, ciò che viene vissuto come proibito. Proibito, non pericoloso. Proibito, non nocivo. E Napoli e Torino anch’esse di folla. Una perla di cronaca da Brescia: privé più o meno segreto, 30 euro per pagarsi ballo e drink senza mascherina e ravvicinati.

Variante umana: multe, denunce? Non c’è nulla da fare

Poche le multe e solo tre denunce in jun week end ad ampia trasgressione. Ma non c’è nulla da fare, non puoi multare in ogni città mezza città. Non c’è nulla da fare perché l’attenersi alle misure anti contagio viene capito e vissuto come una cosa da fare per gli altri. E non fa parte della cultura profonda, dello stile di vita, dei valori e pensieri dominanti e diffusi l’idea che gli altri sei tu.