Vasco Rossi. Medaglia d’onore al padre Giovanni. Da soldato italiano disse no ai nazisti e fu internato in un lager

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2020 12:02 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2020 12:02
Vasco Rossi. Medaglia d'onore al padre Giovanni. Da soldato italiano disse no ai nazisti e fu internato in un lager

Vasco Rossi (Ansa)

ROMA – Medaglia d’Onore al padre di Vasco Rossi, Giovanni Carlo Rossi, camionista deceduto nel 1979 a 56 anni: fu internato in un lager a Dortmund, in Germania, poiché era tra i settecentomila soldati italiani che dissero no al nazismo. Fu catturato all’isola d’Elba quando aveva vent’anni. A riportare la notizia è la Stampa.

La domanda per l’onorificenza era stata presentata, nel 2006, da Novella Corsi, la moglie di Giovanni Carlo Rossi e mamma di Vasco. In attesa che la prefettura di Modena fissi il giorno per la cerimonia di consegna della medaglia, proprio Novella Corsi parla del viaggio che l’attende, da Zocca, sull’Appennino modenese, ad appunto Modena città. “Ma ho quasi novant’anni, cammino male. Sarebbe più comodo se mi facessero ritirare la medaglia di mio marito in Comune a Zocca”.

Era stato lo stesso Vasco a raccontare la storia del padre in un libro autobiografico di un paio di anni fa (“Il giovane Vasco. La mia favola rock“). “Mi chiamo Vasco come un compagno di prigionia di mio padre, che lo aveva aiutato ad uscire da una buca in campo di concentramento durante il bombardamento finale – aveva scritto l’artista -. Anche il nonno ha fatto la Grande Guerra, doveva essere fucilato con il suo reparto per diserzione, ma è scappato e si è rifugiato in un convento. Quando, per provocarlo gli facevo notare che se tutti i soldati avessero fatto come lui… Mi rispondeva che quella era una guerra per ammazzare i poveretti. Poi è andato a fare il camionista in Africa rischiando la vita per mantenere moglie e tre figli, salvare il podere e aprire la sua osteria”. (fonte Ansa)