Vasto, filma rapporti con l’amante e manda il video agli amici. Rischia fino a 6 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2018 14:45 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2018 14:45
Scandalo a luci rosse a Vasto. Un 40 enne si filma con l'amante, rischia fino a 6 anni di carcere

Vasto, filma rapporti con l’amante e manda il video agli amici. Rischia fino a 6 anni

ROMA – Si è filmato mentre aveva un rapporto sessuale con la sua amante. Poi lo ha girato agli amici su Whatsapp, vantandosi della prestazione. Per questo un 40enne, di Vasto, rischia ora da 4 mesi a 6 anni di carcere. Il pm lo ha citato direttamente a giudizio con l’accusa di “interferenze illecite nella vita privata”.

La vicenda risale allo scorso anno, quando l’uomo e la donna, di 10 anni più giovane di lui, intraprendono una relazione coniugale. Solo quando la storia era ormai finita, la donna è venuta a conoscenza dell’esistenza del video. Immagini che sarebbero state diffuse dall’uomo proprio dopo la rottura. Nel decreto di citazione in giudizio si fa espressamente riferimento a un intento di natura estorsiva. Ma la difesa sostiene che quel video non è mai esistito.

Secondo l’avvocato della donna però, sarebbe stato lo stesso uomo “con messaggi Whatsapp inviati alla mia cliente” ad ammettere “di aver girato il video”. Sono stati poi alcuni amici in comune a mettere in guardia la trentenne. Secondo quanto spiegato dal legale al quotidiano Il Messaggero, “il video è stato girato con il chiaro intento di natura estorsiva per tenere in pugno la mia cliente. Non sappiamo se sono stati girati altri video, non è escluso che nel corso del processo ci siano novità”.

Va da sé che la vicenda ha avuto gravi ripercussioni sulla giovane donna: “La mia assistita – aggiunge l’avvocato Gianni Menna – ha subito un trauma interiore di notevole portata che, inevitabilmente, riporta alla mente il profondo disagio con il quale, attualmente, vengono vissuti e considerati i rapporti, sia sociali che più intimi, soprattutto tra i più giovani, per questo abbiamo deciso di presentare la denuncia alla Procura della Repubblica di Vasto”.

Per l’avvocato Elisa Pastorelli, rappresentante dell’uomo, invece non è mai stato girato alcun video “semplicemente perché questo non esiste, non è stato sequestrato nessun filmato”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other