Veneto, sei rapine a mano armata in tre giorni

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2013 18:58 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2013 19:01

carabinieri_lpVENEZIA – Tre rapine a mano armata, tre colpi in poche ore nel pomeriggio di lunedì, in Veneto tra Treviso e Padova. Ma in realtà i colpi salgono a 6 se consideriamo anche le rapine di sabato. Lunedì alle 13, poco prima della chiusura, i banditi hanno fatto irruzione con le pistole in una filiale della Veneto Banca a Conegliano. Il bottino è stato intorno ai 15mila euro. Ma non è un caso isolato, come racconta il Corriere del Veneto:

Più o meno alla stessa ora tentata rapina con cinque colpi di pistola alla Cassa di Risparmio di Vigonza: stando a quanto si apprende sembra che uno dei due rapinatori che hanno tentato l’assalto armato alla filiale sia rimasto bloccato nella bussola, e che l’altro, per liberarlo, abbia sparato contro il vetro degli uffici alcuni colpi di pistola. L’uomo che ha sparato, non riuscendo a liberare il complice, e’ fuggito, l’altro e’ stato arrestato dai carabinieri.

A metà pomeriggio un altro colpo, il terzo della giornata. Rapinatori hanno fatto irruzione in una filiale della Banca Friuladria a Battaglia Terme in via Maggiore. Due dipendenti sarebbero stati sequestrati e i malviventi sarebbero fuggiti con il bottino.

Tra sabato sera e lunedì notte altre tre colpi. Il primo, nel Veronese, a Villafranca, dove il direttore del locale Euronics si è visto puntare la pistola alla tempia mentre stava versando l’incasso della giornata (circa 15mila euro) alla Cassa Continua della banca. Nella seratadi domenica un altro colpo, stavolta nel Trevigiano, all’Aliper di Zero Branco. Nella notte tra domenica e lunedì infine un bancomat è stato fatto saltare nella filiale Unicredit di via IV novembre a Treviso.