Venezia: 3 giudici nell’ufficio più costoso del mondo, 2,6 mln l’anno d’affitto

Pubblicato il 25 novembre 2012 14:14 | Ultimo aggiornamento: 25 novembre 2012 14:15
Venezia: 3 giudici nell'ufficio più costoso del mondo, 2,6 mln l'anno d'affitto

Venezia: 3 giudici nell’ufficio più costoso del mondo, 2,6 mln l’anno d’affitto

VENEZIA – Ci lavorano tre giudici di pace, si trova a Venezia, ed è l’ufficio giudiziario più costoso al mondo. Le loro stanze si affacciano su San Marco per un edificio con 100 finestre, lungo 152 metri. Queste tre scrivanie costano prima al Comune, poi allo Stato, tra canone d’affitto e spese, 866 mila euro l’una. In totale 2,6 milioni l’anno.

Il padrone di casa, le Assicurazioni Generali, incassa il canone da un decennio. Il conto è lievitato, anche se gli uffici sono stati progressivamente liberati. Il pasticciaccio inizia nel 1991, quando il Tribunale di Rialto, con vista sul Canal Grande, viene chiuso per carenza di misure di sicurezza. Il Comune cerca, con urgenza, una sede per evitare la paralisi dei processi e delle indagini.

Generali mette a disposizione l’enorme ala marciana. Era stata la base della compagnia dal 1832. Alla fine degli anni Ottanta, sulla scia di un esodo di abitanti e posti di lavoro che sembra non finire mai, anche le Generali si trasferirono in un quartier generale in terraferma, a Mogliano Veneto. Nuovo di zecca, accessibile e molto meno costoso di un edificio storico, tra acqua alta e necessità di continui interventi di restauro.

5 x 1000

Se tutto filerà liscio, il 2013 sarà l’anno in cui Venezia potrà evitare di versare 2,6 milioni l’anno per i tre giudici di pace. “Abbiamo già trovato i nuovi uffici a Riva de Biasio, presto il caso sarà risolto – assicura il sindaco -. Certo, siamo stati vittime di un meccanismo folle: abbiamo dovuto anticipare milioni per far funzionare uffici statali, e l’amministrazione centrale ce li ha restituiti con ritardo di 3-4 anni, solo all’80 per cento. Ma fra qualche settimana tutto questo finirà”.