Venezia: stop a kayak e pedalò nel Canal Grande

Pubblicato il 30 luglio 2018 16:16 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 16:16
Venezia: nuovo stop a kayak e pedalò nel Canal Grande

Venezia: stop a kayak e pedalò nel Canal Grande (foto d’archivio Ansa)

VENEZIA – Sì alle gondole, ai sandoli e ad altre imbarcazioni tipiche, dai nomi curiosi come “batela a coa de gambero”, bragozzo, caorlina, mascareta, puparin, sampierota, e pure la “vipera”; ma niente jole, pattini, pedalò, canoe, kayak, tavole a remi a Venezia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Stop infine alle imbarcazioni da diporto dei non residenti e a tutti i gommoni.

Scatta dal primo agosto un’ulteriore ‘stretta’ sulle piccole imbarcazioni a remi sul Canal Grande e gli altri rii principali della città lagunare. Lo prevede un’ordinanza del Comune, pubblicata oggi, che modifica alcuni articoli del Testo Unico in materia di circolazione acquea, già oggetto di limitazioni nel 2015 dopo il tragico scontro tra una gondola e un vaporetto, che causò la morte del turista tedesco Joachim Vogel, nell’agosto 2013.

Dopo un periodo di verifica dell’applicazione delle prime limitazioni, il Comune ha accertato che la loro circolazione in alcuni canali della “Ztl” lagunare non è compatibile con le modalità della navigazione urbana veneziana, per la difficile manovrabilità e la difficile visibilità di questi mezzi da parte degli altri natanti.

La cosiddetta “circolazione delle unità a remi” finora era esclusa in alcune fasce orarie, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 15.00, e al sabato dalle ore 8.00 alle 13.00. Ora invece l’amministrazione comunale ne ha stabilito il divieto assoluto nelle vie d’acqua maggiori, tra cui il Canal Grande, il Canale di Cannaregio, i rii del sestiere di San Marco e gli altri rii e canali dove sono attivi i servizi di trasporto pubblico di linea.

Divieto limitato invece – dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle ore 17.00, e al sabato dalle ore 7.00 alle ore 15.00 – in altri rii minori. Non sarà possibile comunque, per le imbarcazioni a remi, attraversare il Canal Grande. Per gli altri canali valgono le fasce orarie precedenti. Le barche dovranno comunque avere a bordo un fanale bianco da tenere acceso da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima dell’alba.

Altra restrizione totale riguarda le unità da diporto, a eccezione di quelle di proprietà di residenti o concessionari di spazi acquei veneziani, vietata comunque ai gommoni o a scafi parzialmente gonfiabili.