Venezia, la marea danneggia la libreria Acqua Alta: persi centinaia di libri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2019 0:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2019 0:16
Venezia, la marea danneggia la libreria Acqua Alta: persi centinaia di libri

La libreria Acqua Alta a Venezia

VENEZIA – La marea che giornata di martedì 12 ha colpito la città di Venezia, toccando i 187 cm di altezza, ha causato ingenti danni. Ad essere sommersa anche la celebre libreria Acqua Alta. Come confermato dai proprietari, centinaia di libri sono stati irrimediabilmente perduti. La libreria  si affaccia con uno dei suoi ingressi sul canale di Calle Lunga Santa Maria Formosa, a circa 500 metri dalla Basilica di San Marco.

A commentare la drammatica situazione in cui versa in queste ore la libreria è Diana, uno dei membri dello staff, che racconta a Libreriamo.it: “Noi ci chiamiamo Acqua Alta, l’acqua alta ce l’aspettiamo, ma così alta no. C’è acqua dappertutto. Non eravamo pronti per una mareggiata simile. L’acqua si è alzata di 50 cm in più del previsto. Ieri mi entrava persino negli stivali da pescatore. Camminavo in punta di piedi per tentare di mettere in salvo i libri”. I libri persi si contano a centinaia, e in momenti come questi neppure all’interno di una libreria nata per fronteggiare la forza dell’acqua si riesce ad essere positivi per il futuro: “Quando è così, viene da arrendersi”.

Fonte: LIBRERIAMO.