Venezia-Udine, vandali in azione: cemento sui binari e sassi contro treno

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Novembre 2018 23:56 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2018 23:56
venezia udine treni

Venezia-Udine, vandali in azione: cemento sui binari e sassi contro treno (foto Ansa)

UDINE – Sul binario che collega Basiliano e Codroipo in provincia di Udine, sono stati messi pezzi di cemento per due notti di fila. Come se non bastasse, il treno regionale 2835 diretto da Udine a Treviso, la sera di giovedì 29 novembre è stato preso a sassate nei pressi di Basiliano.

La polizia ferroviaria del compartimento di Trieste e i Carabinieri stanno ora indagando per dare un volto a chi ha commesso questi atti di vandalismo che avrebbero potuto avere conseguenze ben più serie ritardi a catena nelle province di Udine e Pordenone.

Mercoledì sera, il treno 2473 in partenza dalla stazione di Udine alle 22.07 si è imbattuto fra Codroipo e Basiliano in pezzi di cemento posati sulla massicciata. Nessun danno o feriti, soltanto ritardi per i convogli sulla linea Udine-Venezia.

La sera successiva, il copione si è ripetuto. Il treno regionale 2835 diretto da Udine a Treviso, è stato però anche preso a sassate con una pietra che è riuscita ad infrangere un finestrino finendo all’interno del vagone.

Nessuno, a bordo del convoglio, si era accorto del sasso o dei vetri infranti: fortunatamente, dove è stato rinvenuto il sasso non c’erano passeggeri. Il treno regionale veloce è così potuto arrivare alle 21,07 a Treviso, quindi in perfetto orario. Una volta in stazione si è scoperto del danno e sono scattate le indagini. 

E sempre nella sera di ieri, giovedì 29 novembre, è stato l’allarme un nuovo allarme. Questa volta, ad essere stato preso di mira, è il treno regionale 28846 proveniente da Sacile e diretto a Udine. Fra Codroipo e Basiliano, il macchinista ha sentito una sorta di contraccolpo. Ha fermato il convoglio e si è accorto che sul binario erano stati posati dei pezzi frantumati di cemento.