Ventimiglia (Imperia), aggrediti 5 immigrati turchi e curdi: 4 arresti

Pubblicato il 8 Marzo 2010 10:13 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2010 10:13

Quattro persone sono state arrestate a Ventimiglia (Imperia) per aver aggredito immigrati di etnia turca e curda. Le vittime dell’aggressione sono 5, tutte munite di regolare permesso di soggiorno. L’episodio è avvenuto il 7 marzo e secondo gli investigatori si è trattato di un spedizione punitiva da parte dei 4 italiani.

Secondo la ricostruzione dei fatti, i cinque immigrati sono stati aggrediti e massacrati a colpi di spranga e mazza da baseball soltanto perchè avevano osato disputare una partita a pallone, presso il campo di calcetto del Funtanin, a Ventimiglia alta.

I quattro arrestati sono Luciano Arsì, 36 anni; Daniele Gentile, 24 anni; Calogero Sallia, 23 anni e Alexandro Pizzi, di 25 anni. Tutti e quattro sono residenti nel centro storico. Insieme ad altre persone ancora da identificare, gli aggressori sono accusati di lesioni personali dolose pluriaggravate.

I cinque immigrati hanno riportato lesioni piuttosto gravi, con prognosi tra i 20 e i 30 giorni, per trauma cranico, frattura del setto nasale e lesioni articolari e dorsali. Tutto ha avuto inizio da una banale lite, la sera precedente, presso un bar di Ventimiglia Alta, dal quale i curdi erano stati cacciati.