Vercelli: sette cagnolini chiusi in valigia, 2 uomini denunciati per maltrattamenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 15:47 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 15:47
Vercelli: sette cagnolini chiusi in valigia, 2 uomini denunciati per maltrattamenti

Vercelli: sette cagnolini chiusi in valigia, 2 uomini denunciati per maltrattamenti

VERCELLI – Due uomini, un cinquantottenne originario del Torinese e un tedesco di sessantasei anni, sono stati denunciati dalla polizia di Vercelli con l’accusa di maltrattamento di animali. Da quanto emerso, i due sarebbero stati sorpresi mentre andavano a passeggio per le vie del centro con sette cuccioli di cane rinchiusi dentro due vecchie valigie. Cani di pochi giorni che per ore, a causa del comportamento dei due uomini, sono rimasti senza cibo e acqua e senza la loro mamma.

Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato un poliziotto libero dal servizio che ha sentito i continui lamenti e guaiti che arrivavano dalle valigie dei due uomini. Così ha deciso di fermarli e, dopo essersi qualificato, ha chiesto loro spiegazioni sul perché trasportassero i cuccioli in quel modo. I due andavano a passeggio anche con la mamma dei cuccioli al guinzaglio, un esemplare di Pastore di Oropa.

Come scrive Fanpage,

i due uomini non avrebbero saputo fornire alcuna giustificazione del loro comportamento per cui sono stati fermati e condotti in questura. Da quanto emerso successivamente, pare che i due fossero diretti a una nota esposizione canina in corso nel territorio di Vercelli per liberarsi di quei sette cuccioli nascosti in valigia, tutti privi di microchip. Cuccioli fortunatamente in buona salute che sono stati portati in canile insieme alla loro mamma: terminato il periodo di svezzamento, saranno dotati di microchip e affidati a una nuova famiglia.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other